La comunità italiana di Newyork

Non vi è turista che,recandosi in USA, non abbia soggiornato alcuni giorni nella città di New York o meglio come diceva Ruggero Orlando "Nuova York"
Sarebbe superfluo e ripetitivo parlare di New York: vi sono infatti pagine e pagine sulla megalopoli per eccellenza che si distingue per essere a sé stante nel contesto americano.
E’ un crogiolo di tradizioni e di etnie diverse, di fantasmagorie notturne, di ristoranti e di divertimenti di ogni genere. E’ancora il punto di ferimento nel mondo per l’arte contemporanea e così come era Parigi all’inizio del novecento, rappresenta il centro culturale più di frontiera nel mondo.
Ma qui intendiamo rivolgere l’attenzione sulla comunità italiana , che anche se perfettamente inserita nel tessuto cittadini, si distingue tuttavia per le sue peculiari caratteristiche che sono ancorate fortemente alla cultura italica di origine.
LittleItaly è il più famoso dei quartieri con popolazione italiana negli Stati Uniti e si trova a New York nella parte meridionale di Manhattan, una delle cinque "circoscrizioni" (borough) che compongono la città. Dalla metà del XX secolo, gli italoamericani hanno iniziato a trasferirsi in altri sobborghi cittadini più periferici e da allora l'estensione di Little Italy è andata riducendosi.
Il quartiere italiano con l’andare degli anni ha ridotto le proprie dimensioni a vantaggio di Chinatown . Il quartiere cinese ha assorbito buona parte di quella che una volta era Little Italy. Allo stesso modo a nord in prossimità di Houston Street, l'area che una volta era occupata da Little Italy ha perso il suo aspetto tipicamente italiano. La parte di Mulberry Street, lungo la quale si allineano i negozi italiani (in particolare i ristoranti), tra Broome Street e Canal Street, è quello che rimane della Little Italy di Manhattan.
A New York esistono altre Little Italy. Della storica presenza italiana a East Harlem, conosciuto una volta come Italian Harlem, rimangono poche presenze italiane. Il Bronx ha la sua Little Italy lungo Arthur Avenue.
In tutte le little Italy di newyork abbondano negozi italiani com ad esempio salumerie fornitissime di podotti nostrani italiani.
Sono sempre vive le tradizioni e ricorrenze come ad esempio la festa di San Gennaro santo patrono di Napoli che consiste in una festa popolare della durata di circa due settimane.
La popolazione di origine italiana risiede per lo più a Brooklyn dove esiste un vero quartiere italoamericano, Bensonhurst, e in misura ancora maggiore a Staten Island.
Nel parlare della comunità italiana non nascondo rispetto e commozione perché la storia della comunità riporta inevitabilmente ai sacrifici dei tanti italiani costretti la lasciare i paesi di origine e le proprie famiglie per andare alla ricerca del lavoro.
 
 http://curiosareconfantasia.blogspot.com/

11/05/2010 09:00:00
Autore: Cesare Albanesi

comments powered by Disqus