Parigi e la Statua della libertà


Quando si pensa alla Statua della Libertà , il pensiero corre inevitabilmente a New York, alla sua isola piena di emigranti in cerca del sogno americano. Infatti proprio lì svetta all'entrata del porto sul fiume Hudson, sulla rocciosa Liberty Island il monumento simbolo della metropoli americana e degli interi Stati Uniti d’America. Questa possente statua, alta 93 m e raffigurante una donna che indossa una lunga toga e sorregge in mano una fiaccola fu ideata da Édouard René de Laboulaye, costruita a Parigi su progetto di Frédéric Auguste Bartholdi e realizzata  da Gustave Eiffel. La statua, come è noto, fu donata dai francesi agli Stati Uniti d'America e trasportata a NewYork ove fu inaugurata nel 1886.
La statua della libertà tuttavia non si ammira soltanto a New York perchè navigando a Parigi per la Senna, ci si trova ad un tratto di fronte alla statua della libertà situata nell’Ile de cygnes vicino al ponte Grenelle. Si tratta di una copia dell’omonima di New York ed è un regalo che gli Stati Uniti fecero alla Francia per celebrare il centenario della Rivoluzione francese, nel 1889. E' fatta in scala e misura una quarta parte dell'originale, con un'altezza di 11 metri ed è orientata verso sua "sorella" negli Stati Uniti.
Insomma ci troviamo di fronte ad una reciprocità di doni.
Un’altra copia in scala più ridotta si trova nei romatici giardini de Luxembourg sempre a Parigi rigogliosi di statue e monumenti quanto di alberi e piante. Passeggiando nel verde si possono ammirare molte di queste sculture, come la riproduzione ridotta della statua della libertà (modello per l'originale), la statua di Beethoven, la Bocca della verità, il Busto di Charles Baudelaire, e decine di altre riproduzioni di personaggi famosi, storici francesi e reggenti del passato.

16/01/2011 09:00:00
Autore: Cesare Albanesi

comments powered by Disqus