Tongeren, la citta' delle Beghine


 

tongerenTongeren è una piccola cittadina Belga situata nella provincia di Limburg, la più antica a dire il vero, oltre ad essere anche la più vetusta sede vescovile cattolica Belga.

Fondata dai romani attorno all’anno 15 a.C., nonostante la quasi completa distruzione a causa dei Vandali, è ancora possibile ammirare le mura che la circondano e diversi resti sia nella città sia nei dintorni.

Storicamente è ricordata come un importante centro per il commercio di sale e di metalli in epoca medioevale, infatti, fondendo storia, cultura e natura, che sono le sue caratteristiche maggiori, si possono incontrare costrizioni e monumenti artisticamente disposti fra il verde lussureggiante.

Il monumento più importante è la “Basilica di Nostra Signora” del XIII secolo, costruita in stile gotico e la cui torre campanaria è alta 64 metri. Internamente si possono osservare oggetti d’arte, di valenza nazionale, molto importanti per la regione, perché costituiscono uno scorcio del passato che fu.

La città è sede di un importante museo archeologico il “Museo Gallo-Romano”, eletto tra l’altro museo Europeo dell’anno 2011, qui si possono ammirare reperti dell’età preistorica, Gallo-Romani e Merovingi. Una sosta nel museo assomiglia molto a una passeggiata attraverso il tempo. Qui sono organizzati eventi per coinvolgere il pubblico adulto, perché i giovani scolari non si fanno, certo, pregare per passare ore intere immaginando di essere tornati ai tempi in cui i Romani combattevano.

Il Begijnhof fondato nel 1257, ora patrimonio mondiale dell’UNESCO, è composto di un cortile con attorno delle piccole abitazioni. Questa zona ospitava le Beghine, che erano un movimento simil-religioso costituito solamente da donne, la leggenda racconta che le Beghine arrivarono un giorno dal mare e s’installarono nella parte più lontana dal centro abitato, in netto contrasto con la popolazione e la chiesa ebbero vita dura, ma, nonostante le traversie, alla fine conquistarono il rispetto popolare, oltre a dare dei duri colpi al klu klux klan del luogo. Esiste anche un museo a loro dedicato il Beghina Museum.

Ogni domenica è allestito il più grande mercato delle pulci del Benelux, dove si possono trovare oggetti di antiquariato di ogni tipo, è un’attrazione che richiama moltissimi visitatori provenienti anche dalle zone confinanti del Belgio.

La piccola città è molto ospitale, troverete ristornati tipici, altri che propongono piatti italiani come “L’Osteria dei Cavalieri” oppure il “Magis” famoso per la nouvelle cousine.

 

 

 

        

         


18/06/2011 09:00:00
Autore: Sara Papis

comments powered by Disqus