Antalya, capitale del turismo turco

Antalaya, Turkey 022Riscoperta di recente dal turismo internazionale, la provincia di Antalya nel sud-ovest della Turchia ha guadagnato quest’anno ben 174 bandiere blu per il mare e le spiagge pulite, oltre ad una buona organizzazione ricettiva.

Antalya, in realtà, è considerata il fiore all’occhiello del turismo in Turchia già da alcuni decenni, in parte per la sua caratteristica posizione tra mare e montagne, con lo sfondo dei monti Tauri, ma soprattutto per il litorale che si affaccia sul Mediterraneo, lungo oltre 600 km dove si alternano spiagge e porti pittoreschi, con un’offerta turistica che va da quella più lussuosa a soggiorni accessibili e a costi contenuti.

Nello specifico, la città di Antalya unisce il moderno aspetto turistico con quello autentico di una cittadina turca, tra bazar, caffè, moschee, minareti e contesti tipici di un borgo di pescatori.

Non mancano le testimonianze legata alla storia, dal teatro romano di Aspendos a 50 km da Antalya,  agli edifici che un tempo venivano utilizzati per le soste delle carovane che attraversavano il deserto e al Museo archeologico, tra i maggiori in Turchia.

La parte antica della città, chiamata Kaleici, corrisponde a quella del porto ed è racchiusa da antiche mura. All’interno si incontrano numerosi edifici storici tipici dell’architettura greca e turca.

La città, posta in posizione particolarmente soleggiata offre un clima gradevole, con estati calde e secche e inverni miti e piovosi. Le acque del mare si mantengono in estate su una media di 28° gradi. Inoltre, la città è servita da un importante aeroporto che permette di essere raggiunta direttamente da molte località e città europee. Tutti questi elementi hanno fatto aggiudicare ad Antalya l’appellativo di “capitale del turismo turco”.

 


10/08/2011 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus