I musei di Istanbul

Istanbul, l’antica Bisanzio, poi chiamata Costantinopoli, capitale dell’impero d’Oriente, è una città ricca di storia e di monumenti. Numerosi sono i musei situati nella città che danno una testimonianza sull’illustre passato della grande metropoli dell’ odierna Turchia.

I musei archeologici, situati nelle vicinanze del famoso palazzo Topkapi, sono un polo museale di grande interesse e suddiviso in varie sezioni. Più di un milione di reperti archeologici sono distribuiti in tre musei tutti collocati nella medesima struttura. Il primo museo è quello di Archeologia, ubicato nell’edificio principale, il secondo è quello dedicato all’Antico oriente e il terzo, nel chiostro piastrellato, è rivolto all’Arte Islamica. Il complesso, inserito nei giardini esterni del Palazzo Topkapi, aperto al pubblico nel 1891 come Museo Imperiale, pian piano si è arricchito di reperti provenienti dal patrimonio delle varie regioni dell’Anatolia.

Il chiostro piastrellato, un significativo esempio di architettura ottomana, è l’edificio più antico e, voluto dal Sultano Mehmed II, risale al 1472. L’attuale edificio, che ospita il museo di arte islamica, ha avuto una aggiunta di forme in stile neogreche nel 1908. La visita a questo complesso articolato e ricco di reperti è una tappa fondamentale per riscoprire la storia della cultura di un antico territorio.

Nei pressi della Moschea Blu, un'altra galleria meritevole di una visita, è il Museo del Mosaico, una vasta raccolta di mosaici risalenti al VI secolo. Qui si possono ammirare splendide opere che rendono testimonianza all’antico”Gran Palazzo” imperiale di Costantinopoli. Il complesso, aperto nel 1989, consente la visione di molti mosaici, dei quali alcuni ancora sono posti sui pavimenti d’epoca, mentre altri sono montati su pannelli e appesi alle pareti. Queste opere d’arte, scoperte in una campagna di scavi archeologici negli anni 1952-1954, sono di sorprendente bellezza e rappresentano scene di caccia, di vita campestre, figure mitologiche, giochi infantili, animali reali e fantastici. Situato di fronte all’Ippodromo di Costantinopoli, nella piazza Sultanhamet, troviamo il Museo di Arte Turca e Islamica.

L’esposizione, collocata in un antico palazzo del 1524, residenza del primo Gran Visir al tempo del Sultano Solimano il Magnifico, è dedicato, in modo particolare, alla cultura turca in generale con riferimento agli antichi gruppi nomadi della zona. Il materiale, esposto secondo il criterio del periodo storico e quello della provenienza geografica, è formato da numerosi reperti tra cui si possono ammirare tappeti orientali di rara bellezza ed esempi singolari di calligrafia islamica.

Anche Riguardo all’arte contemporanea Istanbul offre una sua interessante collezione. Aperta nel 2001 la Platform Garanti Contemporary Art Center è una esposizione che riguarda opere della realtà odierna. Situata nella zona pedonale di Istiklal Avenue, è una istituzione che, oltre a mostre, conferenze ed eventi, ha ospitato un programma internazionale di residenza per artisti.

Nel 2008 con i lavori di ristrutturazione dell’edificio originario, si è realizzata una nuova istituzione denominata SALT, una società pubblica sotto il patrocinio del Ministero della Cultura turco. Infine desta molta curiosità anche l'İstanbul UFO Müzesi, un museo dedicato agli UFO che indaga sugli oggetti non ben identificati vaganti sul pianeta. Una struttura, inaugurata nel 2002, che è considerata una delle più importanti, insieme a quella di Roswell in America, nel panorama mondiale.


21/11/2012 09:00:00
Autore: A.V.

comments powered by Disqus