L'antica Francia in Basilicata: la Cattedrale di Acerenza

Le sue mura possono riecheggiare con  i cori della Corale Polifonica di Acerenza oppure assistere ai vari festeggiamenti religiosi del borgo che la vedono protagonista e testimone secolare. Comunque sia, la Cattedrale di questo piccolo paese abbarbicato sulle colline lucane si colloca tra i principali edifici religiosi romanici della Basilicata e dell’Italia meridionale.

Posta lungo un’importante asse viaria che collegava il sud della penisola con Roma, Acerenza iniziò già con gli antichi romani a coprire un ruolo di primaria importanza per proseguire poi nel Medioevo quando i pellegrini vi passavano per recarsi o tornare dalla Terra Santa. Longobardi, Bizantini e Normanni si susseguirono nella contesa di questa piccolina cittadina che vide soprattutto sotto la dominazione normanna crescere maggiormente la sua importanza religiosa, finchè nel 1061 fu fondata la Cattedrale di Acerenza.

Nella sua semplice imponenza si ritrovano tutti gli elementi normanni e romanici che la fanno sembrare un angolo dell’antica Francia nella profonda Italia mediterranea. Per la sua costruzione, infatti, fu fondamentale il modello del monastero di Cluny, nella Francia del sud, riproposto da architetti francesi che ne seguirono direttamente i lavori in loco. Le fondamenta poggiano su un’antica chiesa paleocristiana e su un ancor più antico tempio pagano, di cui i resti sono ancora visibili nella cattedrale. Sostengono la mole della basilica a croce latina 10 grandi pilastri con absidi che sembrano proteggerla come una piccola fortezza.

All’interno, le volte affrescate fanno risaltare i capitelli immacolati in un elegante contrasto cromatico. Il resto del centro storico di Acerenza sopravvive in armonia con la sua antica Cattedrale, riproponendo come un tempo un assetto urbano fatto di vicoli stretti che si diramano tortuosi e ripidi, come per dissuadere con la loro non facile accessibilità eventuali invasori. Nelle stesse viuzze, oggi, passano i turisti e gli abitanti che durante l’anno partecipano anche ai vari eventi, dalla ricostruzione storica in abiti medievali di agosto alle rappresentazioni sacre in occasione del Natale, alla fiaccolata di ferragosto e molti altri ancora. Tutti, comunque, ruotando intorno alla maestosa ed austera presenza della storica cattedrale.

 

Autore ultima foto Lacheruntino - Wikipedia

 


13/12/2011 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus