Monterey e il suo mare in un acquario

Indubbiamente è il mare che attira molti turisti sul tratto centrale della costa californiana, soprattutto a Monterey. Una costa che si snoda per circa 150 km e comprende i litorali rocciosi del Big Sur, percorribile con strade panoramiche dagli scorci mozzafiato sull’oceano Pacifico.

La penisola che ospita Monterey si allunga verso l’oceano creando una grande baia, dove sorge l'omonima città. Nelle acque della baia, riserva marina protetta, si avventurano gli appassionati di snorkeling e di immersioni, oltre alle barche e alle canoe. Non sono da mancare le crociere per l’avvistamento di delfini e balene. Più affascinante è vederle tutte insieme, le creature del mare e questo è possibile recandosi al famoso Monterey Bay Aquarium.

Questa è l’attrazione maggiore di Monterey che attira quasi 2 milioni di visitatori all’anno, non conoscendo chiusure stagionali. Di fronte alle grandi pareti di vetro si viene immediatamente trasportati in un mondo marino, la cui magia sorprende di continuo.

Dagli squali alle sardine che convivono insieme nelle grandi vasche alle numerose specie di meduse e alla foresta gigante di kelp, le alghe sottomarine che crescono rapidamente in acque pulite.   Lontre marine e pinguini sono uno spettacolo da non perdere, soprattutto quando il personale porta loro da mangiare. Migliaia sono le specie di animali e di piante ospitate nel gigantesco acquario, alimentato direttamente con le acque dell’oceano attraverso un sistema ingegnoso di condutture e filtri che garantiscono la sopravvivenza, nel rispetto dell’ambiente, punto di forza dell’acquario di Monterey, tra i più importanti dell’America settentrionale.

Il clima mite di tipo mediterraneo, con temperature medie intorno ai 20° e minime invernali che non scendono sotto ai 6° invitano a conoscere questa parte della California in ogni periodo dell’anno.

Monterey fu scelta come luogo di soggiorno da molti artisti nei due secoli passati. Tra questi R.L. Stevenson che vi trascorse un certo periodo di tempo nella seconda metà del 19° secolo, mentre scriveva i suoi racconti. Sopravvive ancora la sua presenza, presso l’albergo che lo ospitò e che conserva ancora alcuni oggetti a lui appartenuti. Nel secolo seguente, nacque nel 1902 a Salinas, capoluogo della contea di Monterey lo scrittore John Steinbeck che utilizzò questa parte della California come sfondo dei suoi famosi romanzi.


02/01/2012 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus