Peio: la perla della Val di Sole

P1050354Peio è un piccolo comune del Trentino Alto Adige, conta circa duemila abitanti, ed è collocato nella valle omonima. Questo paese è anche noto con il nome Pejo, tuttavia, questa definizione non è corretta, e viene utilizzata soprattutto dai turisti. La valle di Peio, che si colloca nell’alta Val di Sole, fa parte del Parco Nazionale dello Stelvio, ed è circondata da vette imponenti: Vioz, San Matteo, Cevedale e Palon de la Mare. Questa località è una meta ambita soprattutto da quei turisti, amanti degli sport invernali, che preferiscono praticare queste attività in tranquillità, senza l’affollamento tipico delle stazioni più rinomate. Non eccessivamente estesa, questa località sciistica offre circa 35 chilometri di piste per lo sci alpino, il fondo e la discesa libera. In totale si contano 13 piste, 10 per la discesa e 3 per il fondo, mentre 6 sono gli impianti di risalita.

La scuola di sci di Peio mette a disposizione degli allievi 18 maestri che organizzano corsi collettivi di 15 ore settimanali, per gruppi di massimo 10 persone. Tuttavia, in questa località è possibile praticare anche altri sport invernali: il pattinaggio sul ghiaccio è, infatti, molto gettonato, come anche lo snowboard e lo slittino. Una vacanza quindi a 360 gradi, per soddisfare tutte le esigenze di benessere e di relax. Il 15 gennaio 2012 è stata inaugurata la funivia “Pejo 3000”: questo nuovo impianto dispone di due cabine, da 100 posti ciascuna, e collega Tarlenta, (2000 mt di quota), alla Valle della Mite, (3000 metri), iniziando poi una discesa di 8 km, per arrivare, infine, a Peio Fonti. Ma Peio non offre solo lo sci al turista che giunge in inverno. Le terme di Peio sono aperte tutto l’anno, e si trovano a 1390 metri s.l.m.. Questo centro benessere è specializzato per la cura delle malattie respiratorie e reumatiche, ma è noto anche come centro estetico. Le sorgenti sono: Fonte Alpina oligominerale, le cui acque sono ottime da bere; Antica Fonte, caratterizzata da un’acqua acidula, ricca di ferro e di bicarbonato; Nuova Fonte, da cui proviene un’acqua medio carbonica. Le terme di Peio dispongono di una piscina a 30°C, di un bagno turco a 48°C, nonché di una beauty farm, di una piscina, e di un centro congressi. Altro elemento molto importante, è che la struttura è convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale. Durante la stagione invernale è, inoltre, possibile visitare il Museo della Grande Guerra, che conserva molti reperti della prima Guerra Mondiale. Quando cala la sera, Peio offre una molteplicità di locali, dove potersi recare per puro divertimento, al riparo dal freddo pungente dell’inverno trentino. Ricca è l’offerta di locali notturni, piano bar e discoteche, per rilassarsi dopo una giornata trascorsa sugli sci o alle terme. Peio è una località adatta a tutti: alle famiglie con bambini, i quali possono divertirsi sulle piste con lo slittino, alle persone meno giovani, che possono beneficiare delle terme, e anche ai ragazzi, che possono far coincidere sport e divertimento notturno.


23/01/2012 09:00:00
Autore: F.B.

comments powered by Disqus