Mainau: un'oasi tra le acque del Lago di Costanza

Un lago, tre nazioni. Questo, in sintesi, è Bodensee, il Lago di Costanza. Le sue rive, infatti sono comprese tra Germania, Svizzera e, in minima parte, Austria. Un grande lago, tra i più estesi in Europa e proprio per questo particolarmente suggestivo da conoscere in molti modi. Quello classico, in battello, offre un ottimo servizio di traghetti con tanto di attrezzatissima flotta di navi che partono da diversi porti con cui si possono raggiungere numerose località lacustri, alcune delle quali particolarmente interessanti dislocate nei vari stati di appartenenza. Solo per citarne alcune e iniziando dalla Svizzera, a Kreuzlingen il centro più importante del tratto svizzero, non può mancare la visita al castello con parco sul lago e relativo museo.  In territorio austriaco, la città di Bregenz, con i caratteristici vicoli storici si coniuga con l’intrattenimento del più famoso festival musicale della regione e l’escursione panoramica in funicolare al monte Pfänder.

E’, in ultimo, la parte tedesca quella che racchiude la lunghezza maggiore del litorale rappresentando anche  la più ricca in fatto di attrattive di vario genere. A cominciare con Lindau, caratteristica cittadina situata su un’isola , Wasserburg,invece, su una penisola e la grande Costanza, il centro più importante di tutto il lago, ma è a Friedrerichshafen che si può ammirare il grande lago nel modo più insolito, precisamente da un dirigibile . Infatti, la cittadina dispone di un apposito museo dedicato a questo insolito mezzo di trasporto e organizza tour aerei a bordo del mitico Zeppelin. Una meta davvero particolare in acque tedesche è l’isola di Mainau che nel nome ricorda un’isola tropicale, ma di fatto è un’oasi di vegetazione unica nel suo genere in quanto, pur essendo il clima del lago gradevole non si affaccia certo sul Mar Mediterraneo.

Ciò nonostante, si possono trovare piante tropicali, aranci e palme popolate da pappagalli nel grande padiglione-serra dove si può sostare anche nella stagione fredda. A Mainau crescono enormi composizioni floreali con fiori sorprendentemente alti che sembrano appartenere ad un altro pianeta, perfino veri e propri monumenti floreali a forma di colomba o anatra. Le fioriture nell’arco dell’anno sono un tripudio di profumi e colori, soprattutto da aprile a luglio con narcisi, tulipani, rose e orchidee, mentre l’autunno si schiude all’insegna delle dalie. Mainau non è solo fiori, per la delizia anche dei più piccoli il parco dispone di uno dei campi gioco più belli del lago, una piccola fattoria, la casa delle farfalle, il castello e il bosco, proprio nel mezzo dell’isola che rievoca quelli magici delle favole, con la sequoia gigante, magnolie, cedri e piante secolari, essendo stato creato oltre 150 anni fa.

Il lago di Costanza con i suoi quasi 300 km di litorale, inoltre, è dotato di piste ciclabili di ottimo livello che permettono agli amanti delle due ruote a pedali di effettuarne l’intero giro in tutta sicurezza, noleggiando la bicicletta sul luogo, se necessario. Non da meno sono le possibilità di concedersi rilassanti passeggiate con vista lago grazie a  numerosi sentieri da percorrere a piedi.  In ogni caso, che si scelga il battello, il dirigibile, la bici, l’auto o un paio di comode scarpe per macinare chilometri, il Lago di Costanza resta pur sempre un piccolo mare da scoprire, proprio come lo considerano gli abitanti delle tre nazioni diverse che vivono sulle sue sponde.

 

Fonte prima foto: Wikipedia - autore Florian Glöcklhofer

 


10/04/2012 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus